lunedì 4 giugno 2007

I coglioni non finiscono mai

Dicevano un tempo che "gli esami non finiscono mai". Nulla di più falso. Gli esami prima o poi finiscono. Devono finire! Sono altre le cose che non finiscono mai. Per esempio...i coglioni!
"I COGLIONI NON FINISCONO MAI"!
In ogni aggregazione sociale, c'è sempre un coglione.
Era così nel gruppo di amici che frequentavo alle elementari. Era così nel gruppo delle medie. Si, anche alle superiori, nel gruppo, avevano un coglione. E anche tra gli amici dell'Università, un coglione c'era!
Insomma, gruppo che vai, coglione che trovi. E' una costante!
Che poi a dire il vero, in ogni gruppo non c'è mai solo un coglione. Cioè, la regola è che ce ne sia almeno uno. Però può capitare, e sovente capita, che ce ne sia più di uno. E già li la situazione si complica, visto che uno pure pure lo sopporti, seppur a stento. Già con due diventa un casino!
E poi ci sono anche le situazioni aberranti. Mi riferisco al cosidetto caso del "gruppo di coglioni", nel quale all'interno del gruppo non c'è solo un coglione, o qualche coglione. Ma tutti i componenti del gruppo, sono dei coglioni. E in tal caso vale il proverbio: "meglio soli che male accompagnati dai tuoi simili, coglioni anch'essi come te" (vabbè, non era proprio così il proverbio).
Tralasciando le ipotesi aberranti, credo che l'unica raccomandazione che posso dare a voi tutti sia quella di assicurarsi, quando si frequenta un gruppo di persone, di non essere il coglione del gruppo. Il che è semplice da verificare. Se si considera la regola dalla quale siamo partiti e cioè che "ogni gruppo ha almeno un coglione", se frequentate un gruppo di persone e pensate di essere capitati bene perchè in quel gruppo non c'è nemmeno un coglione, allora fareste bene a preoccuparvi.
Difatti è quasi un sillogismo, un calcolo quasi matematico: se all'interno del gruppo non noti nessun coglione, visto che "ogni gruppo ha almeno un coglione", allora vuol dire che il coglione sei proprio tu!
Chirita questa prima regola, ve ne illustro una seconda.
"UN COGLIONE E' PER SEMPRE"!
E cioè. Non è che uno che era coglione 5 o 6 anni fa, con il passare del tempo è meno coglione. Anzi!
Se 5 o 6 anni fa eri disposto a tollerarlo perchè pensavi che "poverino, è un coglione", adesso che non sei più abitutuato alle sue coglionaggini (perchè un coglione crea sempre e comunque assuefazione) ti sembra addirittura ancora più coglione di 5 o 6 anni fa.
La coglionaggine non diminuisce. Aumenta. E' un pò come la miopia!
Seguitemi.
Come dicevo prima, se lasci un gruppo di amici, ci sono i pro e i contro. Il pro più pro in assoluto è proprio il fatto che ti lasci alle spalle anche il coglione del gruppo!
Ma che succede se tu dopo anni e anni rivedi quello stesso coglione e ti fermi a parlarci perchè pensi "poverino, era coglione"?
Succede che per il principio in virtù del quale "un coglione è per sempre", quello non è che con il passare del tempo è meno coglione di prima. Anzi...
Ed è successo a me. Sabato scorso stavo facendo una passeggiata per Villa Borghese con Giuseppe, un mio amico del liceo che si è laureato in medicina.
Cavolo. Roma è tanto grande! Mai e poi mai avrei immaginato di incontrare una persona. Chi ho incontrato?
Ho incontrato il coglione del gruppo che frequentavo quando facevo il primo anno di Università. Lo chiamavamo (naturalmente per prenderlo per il culo) "Il Principe del Foro".
E il Principe non era solo. Era in compagnia della ragazza (La Principessa). Roba che dici: "ma come fa (non dico una donna ma) una persona di sesso femminile a stare con un simile coglione"?!?!?
Quel coglione lo conosceva anche il mio amico medico. Perchè al primo anno di Università, spesso quando mi vedevo con gli amici dell'Università, portavo con me Giuseppe.
E Giuseppe già da allora aveva capito che quello li era un coglione. Non aveva ancora sostenuto l'esame di urologia, ma già capiva - a prima vista - che quello era un coglione.
Questo si che è occhio clinico!
Ci siamo fermati a parlare con il Principe. E la regola non ha incontrato deroghe: "un coglione è per sempre".
Anche Giuseppe ne era convinto. D'altronde, ora l'esame di urologia l'ha sostenuto e ha pure preso 30. Quindi di coglioni lui se ne intende più di qualsiasi altro!
Anche se, a dire il vero, per rendersi conto che il "Principe del Foro" è un coglione, non serve prendere 30 all'esame di urologia...
Ricordate gente: "i coglioni non finiscono mai" e "un coglione è per sempre".
E mi raccomando: impedite ai coglioni di circolare indisturbati per Villa Borghese il sabato pomeriggio. Grazie!

30 commenti:

ross ha detto...

Eh già, i coglioni (insieme alla polvere e ai guai) sono l'unica cosa costante della nostra vita.
Professori, compagni di scuola, ragazzi, automobilisti, impiegati, politici, ... non c'è una categoria che si salvi!

Tomas ha detto...

:-DDDDDD
Un post da stampare e appendere in ufficio !!!!
Straordinerio !
Ma manca una piccola cosa....
La 3a regola fondamentale !
SE NON PUOI COMBATTERLI, FATTELI AMICI.....
e partendo da questa terza regola, c'è qualcuno che potrebbe leggerla come "FA IL COGLIONE ANCHE TU" e così andando controcorrente TUTTI COGLIONI, COGLIONI PER TUTTI !
:-DDDDDDDDDDD

Chiarina82 ha detto...

Mi hai fatto divertire. Fortunatamente non sono l'unica a credere che quando uno nasce coglione è difficile che diventi furbo. :)

skiopone ha detto...

ma coglione si nasce o ci si diventa??

matrixwoman ha detto...

sono daccordo con tomas! poi anche loro sono utili...o no?
;)))

Greg ha detto...

a Ross: già coglioni ovunque in tutte le categorie. Nessuna categoria si salva. Almeno un coglione c'è sempre.

a Tomas: mi permetto di dissentire. Se facciamo come dici tu, allora ci troveremmo nell'ipotesi aberrante indicata nel post: il "gruppo di coglioni". E quello proprio è troppo. Decisamente troppo!

a Chiarina82: grazie per la visita. La pensiamo allo stesso modo, quindi! Sono passato ieri notte sul tuo blog, mi è piaciuto molto! Ciao!

a skiopone: sinceramente non so se coglione si nasce o si diventa. L'unica cosa che è certa è che la mamma dei coglioni è sempre incinta!

a matrixwoman: vale quanto ho scritto per tomas!

Ciao a tutti!

orchideablu ha detto...

mamma mia quanto hai ragione....-))) il fatto è che ce ne sono tanti in giro...e non si può far nulla ...anzi...:SE LO CONOSCI LO EVITI!!!!...CIAO

Greg ha detto...

a ordchiderablu: magari fosse così semplice. Credo che siano come i boomerang: più li butti via più ti ritornano indietro...

nazanin ha detto...

hai ragione! anzi ti do' pienamente ragione!!!! e poi a volte hai da fare con cosi' tanti coglioni che alla fine consideri pure te un coglione!!! e questo non va bene, perche' da te nn puoi scappare...!

Mafalda ha detto...

Quoto l'idea di tomas. Stampare il post, sottolinearne le parti importanti e appenderlo alla porta dell'ufficio. Chissà che qualche collega appartenente alla categoria non ri riconosca ...

Sarebbe già un primo passo ....

roberta82 ha detto...

Mamma mia....che paura questo post!
Mi hai fatto venire in mente un altro detto:
NON TUTTI I COJONI ESCONO COL BUCO!
Un pò come le ciambelle, ma più romanzato..no?
^___*
Fossi in te eviterei le passeggiate a Villa Borghese, perchè ai cojoni piace molto passeggiare in cerca di qualcuno a cui attaccarsi!

sarah ha detto...

bravo greg mi hai fatto sorridere anche stavolta!! :o) ora che mi hai fatto pensare hai proprio ragione, in ogni mio gruppo ho sempre avuto un coglione di turno..qlk volta anche più di uno..lì è dura!! e dire che io sono una persona estremamente tollerante!! cmq credo anche che TUTTI, e sottilineo TUTTI i ragazzi (tutte le persone di genere maschile), ogni tanto ci provino gusto a fare i coglioni, TUTTI TUTTI TUTTI, è nella loro strana natura..ma per chi ci nasce..è davvero una tragedia!!
ci sentiamo presto..

Rosario ha detto...

ah ah ah!!!Mitico Greg!!!
Ragazzi vi assicuro che il coglione di cui parla Greg è Il Capo dei Coglioni. Il presidente della Congregazione Unita dei Coglioni D'EurAsia...
P.s.: quando me l'hai scattata quella foto?Grazie cmq per avermi inserito in prima pagina!

Greg ha detto...

Allora, dopo l'intervento di Rosario (che ben conosce il coglione al quale mi riferisco nel post), possiamo passare a rispondere ai commenti di voi tutti!

a Nazanin: tutti quanti talvolta ci sentiamo un pò coglioni. Ma la differenza tra chi talvolta si sente coglione e chi coglione lo è veramente, sta proprio in questo: quello che talvolta si sente coglione, in realtà coglione non lo è. E il fatto che dubiti talvolta di sè è positivo, visto che fa sempre bene mettersi in discussione. Invece chi è coglione veramente, è talmente coglione che non si accorge di esserlo. Mai. E quindi, a differenza di come si auto-percepisce, è un coglione cronico!

a Mafalda: si. magari qualcuno ci si riconoscesse. Ripeto, "un coglione è per sempre" e quindi non è che uno può cambiare. Ma già sarebbe qualcosa!

a roberta82: seguirò il tuo consiglio: d'ora in poi eviterò le passeggiate a villa borghese!

a Sarah: un conto è fare il coglione di tanto in tanto. Un conto è essere costantemente coglione. Il post lo riferisco a chi è costantemente coglione. E "il Principe del Foro", era coglione all'Università (e rivelava questa sua qualità in ogni occasione) e lo è tuttora (e tuttora non perde l'occasione di rivelare questa sua qualità in ogni occasione). ciao e a presto! (e non frequentare coglioni)

a Rosario: finalmente a te. La foto te l'ho fatta con il cell un paio di anni fa, quando uscivamo da studio e ci incontravamo per mangiare insieme.
Riguardo al post, tu sei il solo che possa apprezzare a pieno ciò che ho scritto, perchè il Principe del Foro (che indossava la maglia di Del Piero quando giocava a calcetto) tu lo conosci bene!
Il che non è una cosa bella, perchè certe persone sarebbe meglio non conoscerle. vabbè, tuttavia bisogna essere onesti: grazie a lui (e sulle sue spalle) di risate ce ne siamo fatte in questi anni! Ciao!

Fabio ha detto...

bellissimo Greg.. ora ti pongo delle domande.. come tu sai una teoria è valida se può sopportare diverse critiche.. quindi:
è nato prima l'uovo o il coglione?
e se fosse nato prima il coglione chi lo avrebbe definito tale? si auto definisce coglione? è un bel dilemma perchè per esserci un coglione deve esserci sempre qualcuno che lo possa coglioneggiare,o?

non dormirò questa notte per questi dubbi!

Loggia ha detto...

Quanti ne ho conosciuti pure io de cojoni..
che cojoni ..sti cojoni..
si moltiplicano negli anni poi..
ahh!!
ciaooo

Greg ha detto...

a Fabio: si, in effetti, sono dubbi legittimi. Ci penserò. E magari mi riserverò di farti sapere nei prossimi giorni.

a Loggia: temo che ne conoscerai anche altri. Posto che vai, coglione che trovi!

Pòola ha detto...

Cavoli quanto rende un semplice passaggio su Repubblica prima pagina: perchè non "shifti" ??

Greg ha detto...

a P@ola: non ho capito che intendi! In che senso devo "shiftare"?

lucia ha detto...

FANTASTICO!!!
Quante risate! :-))
Oddio, ora lo rileggo perché è davvero un'opera d'arte.


Mi sorge un dubbio amletico però: perché nel gruppo che frequento io non ci sono coglioni?
AIUTOOOOOOOOOOOOOOO

Greg ha detto...

a Lucia...non preoccuparti eccessivamente. Cerca bene, sono sicuro che anche nel tuo gruppo c'è un coglione. Che magari è ben nascosto. Ma c'è e non sei tu!
Ciao!

P@ola ha detto...

shiftare:
scrivere qui quello che scrivi sull'altro blog e viceversa

Greg ha detto...

a P@ola: ah, avevo intuito! Non "shifto" perchè a questo blog ho deciso di dare un'impostazione diversa rispetto all'altro. Soprattutto riguardo alle tematiche trattate e al modo di esporle. Questo lo uso per cose più simpatiche, e per cose più personali. L'altro lo uso per temi di politica, attualità, economia, ecc.

Ah, non so se ci hai fatto caso. Già da tempo volevo dirtelo ma ho sempre 3000 cose per la testa e quindi qualcosa mi sfugge sempre.
Quel tuo post in cui invitavi Nazanin a spiegare perchè una donna occidentale dovrebbe andare in Iran, è finito sulla prima pagina di Repubblica. Te ne eri accorta?

Ciao

nazanin ha detto...

a Greg e Paola: io me ne ero accorta...penso anche Paola, no?! cmq sto lavorando sul tema, perche' temo di essere stata molto lontano dalla precisazione! cmq se dovessi finire qui in galera per le cose che scrivero' presto sul post, per favore qualcuno viene a liberarmi!

Greg ha detto...

a Nazanin: non farti sbattere in galera. O se proprio non ci riesci, almeno assicurati di poter continuare a scrivere sul blog!
Vabbè, se poi ti arrestano, magari possiamo provare a lanciare una colletta fra tutti i blogger per pagare la cauzione!
Ciao

P@ola ha detto...

Nazanin l'Evin è un gran brutto posto....
Greg sono uscita anche giorni fa, sulla prima pagina, per un post sul Internet.

P@ola ha detto...

In merito allo "shiftare" vorrei farti presente la mia opinione, sottolineando che è solo la mia opinione. In questo Blog si "legge" che sei più rilassato, che scrivi quello e come ti piace scrivere. Alla fine questo Blog rimane molto più piacevole, simpatico, interessante, coinvolgente ecc.. dell'altro.
Però questo Blog credo non possa andare in prima pagina. Sei un ragazzo, pardon un uomo (scusa!) con il talento della scrittura e ritengo che tu debba, sì "debba" fare quello che puoi per farti maggiormente conoscere sotto questo aspetto...

matrixwoman ha detto...

Hallo! ma come fai a dimagrire così bene? dico la foto nel profiloooo!
buona settimanaaaaaaaaa

Greg ha detto...

a P@ola: si, qui uso uno stile diverso di scrittura! Chissà, magari i prossimi post li "shifterò"!

a Matrixwoman: bè, per dimagrire come nella foto, basta "creare" un manichino con la faccia da scheletro e fargli una foto...!!!

P@ola ha detto...

Coglioni
Si dice bene i coglioni, ma loro,

io ne conosco più d'uno,

si credono d'essere,

non lo sanno che sono dei coglioni, e si sposano, hanno figli, e i figli sono figli di coglioni,

che io non dico mica,

il babbo è il babbo,

tu non abbia da voler bene al tuo babbo, portargli rispetto,

però questi figli, non lo so, io, non se n'accorgono?

quando parlano con il loro babbo, non lo vedono, non lo sentono?

o sono coglioni anche loro?

che lì allora è fatica, fra coglioni -

ecco, sì, no, c'è delle volte che gli scappa detto: il mio babbo è un coglione

ma in un altro senso, nel senso che è buono, che è un galantuomo…

Che questo però è un discorso,

come sarebbe allora?

i galantuomini sono dei poveri coglioni?

Intendiamoci, può essere che un coglione sia un galantuomo, può essere che sia buono,

ma può essere anche cattivo,

ci sono i buoni e i cattivi anche tra i coglioni,

coglione vuol mica dire,

uno è un coglione, ma può andare vestito bene, portare gli occhiali,

può essere, guarda io quello che ti dico,

può essere anche intelligente, e nello stesso tempo coglione, che è un caso eccezionale, ma succede,

essere coglione è una cosa,

può essere tutto un coglione, può essere anche istruito, può essere perfino laureato…

certo che se è ignorante, i coglioni ignoranti, quelli sono una disgrazia, non si ragiona, è come parlare al muro,

e prepotenti -

che uno, io capisco,

quando dico che un coglione può essere tutto,

uno può rimanere disorientato,

gli viene da dire: allora, se uno è un coglione, in cosa si distingue?

insomma, cosa vuol dire essere un coglione? cos'è la coglionaggine?

Eh, questa è una domanda, è fatica,

come si può dire? fammi pensare, non c'è un esempio?

Ecco, i coglioni fanno le cose alla rovescia, e tu li vedi che sbagliano, tu lo sai come andrebbero fatte,

provi a dirglielo, anche con le buone maniere, ma loro niente, tirano dritto,

tu cerchi di dargli una mano, di metterli sulla buona strada, loro ti guardano con un'aria:

t'arrabbi:

"Sono dei coglioni!" ti sfoghi in piazza, e in piazza c'è anche qualcuno che ti ascolta:

"Hai ragione, sono coglioni, però…"

"Però?…"

"Cosa si può fare? Sono tanti, comandano loro".
Raffaello Baldini